LA PASTA MADRE

LA PASTA MADRE

400 575 CUOCHI MA BUONI
pasta madre, lievito madre, pane, pizza, lievitazione, lievitazione naturale, Luca Giovanni Pappalardo, Boombang Design

Queste che state per leggere sono le istruzioni per creare un essere vivente. Ovviamente non parlo di amplessi, spermatozoi, ovuli e 9 mesi di delirio. Parlo della pasta madre. Quindi vi prego, prima di produrla, leggete attentamente quanto segue. Fare la pasta madre è un atto di responsabilità. Come il dottor Frankenstein creò il suo mostro per soddisfare una sua certa propensione nel sentirsi simile a Dio, o come mettere in forma un Golem di fango e mandarlo per le nebbiose strade notturne a vendicarsi dei torti da voi subiti.
La pasta madre è questo. Qualcuno la chiama “cagna”, altri “Gino”, chiamatela come volete ma dovrete battezzarla.
Nel momento in cui prederà vita dovrete nutrirla, pensarla, accarezzarla. Non è facile. Lo so, lo so che va di moda, e che oggigiorno siete tutti Hipster, e i vostri figli sono pure loro Hipster. Vi assicuro che prendersi cura della pasta madre non è come prendervi cura dei vostri risvoltini.

Sezione domande assurde:
1) Ma quando vado in vacanza cosa faccio?
2) Posso criogenizzarla?
3) È vero che vive più a lungo se la tengo coperta con lo sterco di gnu?
4) Possibile che quando telefono lei ascolti quello che dico?

Risposte serie:
1) Divertiti.

2) Prova a farla zigoviaggiare.
3) Lo gnu fai fatica a trovarlo, prova con quella dei piccioni.
4) Si, ma non gliene frega un cazzo di quello che dici.

INGREDIENTI PER CREARLA:
200 gr di farina
1 cucchiaio di miele oppure di yogurt oppure di frutta marcia
100 ml di acqua

PROCEDIMENTO:
In una ciotola capiente impastate tutto e fate una pallina liscia e soda. Prendete la pallina e portatela su un monte, appoggiatela sopra un altare, afferrate il vostro coltello, portatelo sulla superficie dell’impasto e mentre gli darete il nome formerete una croce al suo centro. Lasciatela riposare fuori dal frigo per 4 ore. Poi dovrete darle da mangiare ogni due giorni per almeno due settimane.

INGREDIENTI PER NUTRIRLA (PER 200 GR DI PASTA MADRE):
200 gr di farina
100 ml di acqua

Fatto questo, dopo 15 giorni proverete a fare il pane.
Vi do una semplice ricetta qui

RICETTE LETTERARIE

Shares