COLLOQUIO #1

COLLOQUIO #1

150 150 CUOCHI MA BUONI

Squilla il telefono al ristorante. Rispondo.

Capra e Cavoli, buonasera!
Pronto? Sono io, tu chi sei?
Io sono io e tu sei tu ma così non andiamo da nessuna parte.
Cioè?
Come cioè? chi sei?
Sto cercando lavoro in cucina, sono un primista.
Un che?
Faccio bene i primi.
Sticazzi.
Cioè?
Cioè sticazzi.
Mi assumete?
Su due piedi direi di no, come ti chiami?
Non ti appare il mio numero sul telefono?
No, qui appare solo la Madonna quando la invoco in occasioni come questa ma posso organizzarmi anche per tirare giù una schiera di santi a caso, dimmi tu.
Io faccio i primi e aiuto nelle preparazioni delle altre cose. Ti va bene?
Senti, mandami un curriculum.
Ti do il numero di telefono, ma è quello con cui ti sto chiamando.
Senti, ho il telefono grigio della Sip, non appare un cazzo, mandami il curriculum.
E che ci devo scrivere? il telefono? Io faccio i primi, ti va bene?
No, senti, mandami il curriculum con le esperienze lavorative, la formazione, mettici pure il telefono visto che ci tieni tanto.
Dammi l’indirizzo.
Hai una penna a portata?
No.
Prendila.
Ho il telefono.
Scrivi sul telefono allora.
Non ho la penna.
Fai a memoria. scefnerochiocciolaautlukpuntocom.
Ma a Milano?
Su internet.
Cioè non avete un ristorante vero?
Minchia.
Io ci ho il telefono restiamo così.
Si restiamo cosi… io, tu e il tuo fottutissimo telefono.
Ricordati che faccio i primi e quindi sono io quello.

RACCONTI

Shares