BUCATINI CON LE SARDE

BUCATINI CON LE SARDE

260 369 CUOCHI MA BUONI
pasta con le sarde, cucina di pesce, sarde, cucina siciliana, Luca Giovanni Pappalardo, Boombang Design

Dovrebbe partire tutto dalla fisicità che ognuno di noi ha con le sarde. Sarde, sardelle, sardine. Chiamatele come volete ma dovrete decapitarle e infilare un dito nel loro culo, il pollice che dovrete fare scivolare lungo la colonna vertebrale sentendo sempre la lisca grattare il polpastrello e poi con una pinzata d’unghia strapparla senza rovinare la carne. Così aperte a libro dovrete disporle a pattern su di una padella calda dove avrete fatto scioglie delle acciughe sottolio insieme ad una cipolla tagliata fine, un pizzico di peperoncino fresco e dell’aglio fresco. Dovete lasciarle tostare finché non faranno quel profumino tipico delle cose tostate… bruciato cioè, nella vostra lingua.
Adesso vi darò tre versioni! Voi potrete skippare quelle che non vi interessano.
1) Bucatini con sardelle e burro alla Mantovana come la nonna della Cate
2) Bucatini con le sarde allo zafferano
3) Bucatini con le sarde, salsiccia e ristretto di pomodoro.

Prima però vi darò gli ingredienti base per tutte e tre:

PER 4 PERSONE (sempre che abbiate così tanti amici)
20 sarde
1 mazzo di finocchietto
1 cipolla
4 spicchi d’aglio
4 gr di Bucatini
20 gr di pinoli italiani
5 gr di semi di finocchietto
30 gr di uvetta sultanina
Pangrattato tostato
Olio evo e sale e pepe nero qb

1) MANTOVANA COME LA NONNA DELLA CATE:
50 gr di burro
PROCEDIMENTO:
Cuocete i Bucatini con i gambi del finocchietto. Scolateli al fateli mantecare nel sugo fatto come sopra ma con l’aggiunta dei pinoli, dell’uvetta, dei semi. A fuoco spento mettete il burro e coprite col pangrattato.

2) ALLO ZAFFERANO:
1 bustina di zafferano, niente burro!
PROCEDIMENTO:
Dopo aver tostato le sarde aggiungete i pinoli, l’uvetta, il finocchietto e i semi poi sfumate con acqua di cottura, le sarde si staccheranno dal fondo e torneranno vive a nuotare, mettete i Bucatini e fate stringere. È una pasta asciutta. Finite con lo zafferano e il pangrattato e il pepe nero.

3) CON LA SALSICCIA E IL RISTRETTO DI POMODORO!
2 salsiccie (200 gr)
20 gr di triplo concentrato
PROCEDIMENTO:
Fate cuocere le sarde insieme alla salsiccia e poi sciogliete il concentrato. Mantecate i Bucatini e coprite di pangrattato.

Non provate a farle tutte insieme! Provocano dipendenza!

RICETTE LETTERARIE

Shares